Teatro di Documenti

barretta.gif


TEATRO DI DOCUMENTI - v. Nicola Zabaglia, 42 – Roma
tel.  328.8475891

barretta.gif

     


FESTA DELLA POESIA 2020

Il concorso Premio Poesia e Teatro indetto dal Teatro di Documenti ha visto la partecipazione di numerose liriche scritte da poeti che per spettro anagrafico e geografico rappresentano varie generazioni e molta parte del territorio nazionale.
Segno che la poesia è linguaggio che attraversa e unisce, in cui ci si specchia.
Il successo dell‘iniziativa è stato velato dal momento difficile che tutti noi stiamo vivendo per la presenza del terribile nemico invisibile che ci sta assediando da diverse settimane e che ci ha portato a non rispettare scadenze che ci eravamo posti e a rimandare eventi che avevamo in programma, come la Festa della Poesia prevista in questi giorni presso il Teatro di Documenti.
Ció nonostante eccoci a pubblicare sul nostro sito i titoli delle liriche e i nomi dei vincitori della poetica tenzone.
Desideriamo ringraziare di cuore i giurati e porgere a tutti i partecipanti i nostri complimenti per la loro meravigliosa generosità nel condividere la espressione in versi del loro animo.
Grazie!
Grazie di cuore all‘attrice Angela Antonini che ha dato voce alle parole della lirica e a Maria Fabbricatore per il suo contributo

Vincitori e Liriche vincitrici del Premio Poesia e Teatro

1° PREMIO

MITTICA MARCO L‘odore delle parole

Ho in bocca
parole
greco–latine
di Zaleuco il legislatore
dei briganti assassinati
di mio nonno contadino,
parole
che sanno di gloria
lotta
salsedine
bergamotto
polvere
fame
mafia
miseria e
onestà,
che male si adattano
sulla mia lingua
che a Torino
volle crearsi
una verginità.

Un qualunque
calabrese
con l‘animo
dell‘immigrato mai partito
sente
dentro le mie parole
odore
di fabbrica
e di palazzoni sospesi su prati di cemento,
e con la lingua
a lui giunta
ininterrotta
fino a qui
mi dice:
“Scusati, ma vui non siti i ca!”¹

E ho in bocca
il sapore
di parole
sporcate.





____________________________________________________
¹Scusati. . . ca: Scusate, ma voi non siete di qua!


     

barretta.gif