Teatro di Documenti barretta.gif


TEATRO DI DOCUMENTI - v. Nicola Zabaglia, 42 – Roma
tel. 06.5744034 - 328.8475891

     


teatro contemporaneo
dal 9 al 12 maggio 2019
da giovedí a sabato ore 20.45, domenica ore 18
L‘AMORE CHE ODIA
Caterina, giovane donna, vive la sua vita tra lavoro, assistenza al padre Efisio, ammalato di Alzheimer, e le sue amiche di sempre.
Durante un incontro fortuito in un bar conosce il misterioso X di cui s‘innamora.
Vanno a convivere ma la loro unione quasi subito s‘incrina per la grande gelosia di Lui.
Ben presto i litigi si trasformano in veri e propri maltrattamenti da parte di X, che fa volare le mani.
Lei alle sue percosse non reagisce fino a che una sera il compagno la riduce in fin di vita.
Le amiche e un suo vecchio amore la convincono a lasciare questo compagno manesco.
Il signor X la tempesta di telefonate per essere perdonato, ma lei oppone un netto rifiuto. tuttavia accetta un ultimo incontro che. . .

barretta.gif

         2018amoreCheOdia.jpg
        2018amoreCheOdiaRetro.jpg
      
       
L'amore che odia.
Il Regista ha cercato in una trama, purtroppo cosí comune, di porre in risalto la figura di Caterina: una donna apparentemente forte e moderna che sa ciò che vuole ma su cui pesa una grande solitudine e un estremo bisogno di ricevere amore e quando trova colui che la puó salvare da un deserto dei sentimenti, si aggrappa a lui come un naufrago alla zattera.
Lui è come tanti uomini in cui l‘amore diventa possesso di carne e di sangue e diventa Amore che odia.
Lei come tante altre donne, pur di non perderlo, costruisce delle fantasie per scusarlo e si offre a lui quasi come un agnello sacrificale. . .

Note di regia
Quando LUIGI MARCELLINI, autore di questa sceneggiatura intensa e drammatica, premiata nel 2018 con il Premio Giuseppe Antonio Borghese, mi chiese di riadattarla al teatro, curandone la regia e la messa in atto, io lessi pensando di trovarmi di fronte alla solita trama di femminicidio.
Al termine della lettura però, rimasi sorpreso di come un uomo fosse riuscito ad entrare così in profonditá nella mente di una donna, a seguire con tale sensibilitá il filo dei suoi pensieri, delle sue paure, delle sue debolezze e della tendenza all‘estremo sacrificio.
L‘utilizzo di una comunicazione verbale e mediale molto attuale e una location insolita, conduce lo spettatore ad una identificazione scenica tale da farlo sentire al centro dei vari momenti teatrali.
La regia ha voluto porre l‘accento sul percorso psicologico della donna, condizionato da un modello di societá contemporanea che la vuole ancora simbolo dell‘accondiscendenza, del sacrificio e della sottomissione.
Tale lavoro verrárappresentato in un teatro di alta suggestione nel famoso quartiere Testaccio: il Teatro di Documenti.

Biglietti
€12, tessera €3

Orari
Da giovedì a sabato ore 20.45, domenica ore 18.

Info e prenotazioni
teatrodidocumenti@libero.it
tel 06.5744034, 06.5741622, 328.8475891

Il Teatro di Documenti si raggiunge con i seguenti mezzi pubblici
Treno: Stazione FS Ostiense, Stazione FS Lido
Metro: B Piramide
Bus: 3 - 23 - 30 - 75 - 83 - 170 - 280 - 716 - 718 - 719 - 781

     

barretta.gif